Prendete un weekend d’estate, aggiungeteci la curiosità per una delle capitali nordiche forse meno chiacchierate ma sicuramente più moderne e giovani del momento e partite per la Finlandia alla volta di Helsinki!

Attraverso un itinerario ad hoc vi guiderò alla scoperta di una vibrante metropoli a misura d’uomo che, nella sua essenzialità, saprà piacevolmente sorprendervi. In questo articolo troverete una prima carrellata di spunti ai quali attingere per organizzare la vostra prima giornata; seguirà una seconda puntata per completare la lista delle 10 cose da vedere assolutamente durante un viaggio ad Helsinki.

 

1. Design District

Il Design District di Helsinki

Design District: il paradiso del design finlandese

Imprescindibile per chiunque viva la sua prima esperienza a Helsinki è un tour a piedi nel moderno Design District, un quartiere interamente dedicato al design finlandese che vi consiglio di visitare di prima mattina, non appena i negozi aprono i battenti e non sono ancora affollati da fiumi di turisti.

Non vi sarà difficile recuperare una delle tantissime mappe del quartiere distribuite ad ogni angolo della città e seguire il percorso consigliato tra gli shops affiliati oppure, why not, lanciarvi in un’esplorazione improvvisata. Disseminate tra le vie del centro storico, scoprirete più o meno 200 vetrinette di vario genere (design e arredamento, boutique di moda, atelier, negozi vintage e di antiquariato, musei, gallerie, gastronomia), che vi cattureranno al loro interno per offrirvi il meglio dello strepitoso design locale!

Un paio di articoli ricorrenti e coloratissimi sui quali incapperete di sicuro sono il “Puppy”, un simpatico pouf per bambini a forma di cane stilizzato, e il “Pony”, una divertente seduta per adulti che richiama l’adorato cavallino dell’infanzia, entrambi progettati dal celebre designer finlandese Eero Aarnio.

 

2. Cappella del silenzio

Verso metà mattinata, quando la città di Helsinki è già sveglia da un po’ e la vita cittadina è nel pieno del suo fermento, vi consiglio di sperimentare cosa vuol dire rifugiarsi all’interno di questa straordinaria cappella per godere di una pace e una tranquillità introvabili in tutto il resto della città.

La cappella del silenzio di Helsinki, esternamente

La Cappella del silenzio, vista esterna

La cappella del silenzio di Helsinki, internamente

La Cappella del silenzio, vista interna

La cappella del silenzio (Kampin Kappeli) sorge a sud di piazza Narinkka e la sua architettura la pone in contrasto con gli edifici circostanti. Dalla caratteristica forma di guscio ovale, è alta 11,5 metri ed è costituita da tre diversi tipi di legno: la parete esterna è rivestita di tavole di abete rosso, mentre quella interna è realizzata in legno di ontano e gli arredi sono in legno di frassino massiccio. Dall’alto, la luce filtra delicatamente attraverso un lucernario e viene diffusa attraverso la parete interna; la sensazione per il visitatore è quella di essere avvolto da uno spazio intimo e raccolto.

La cappella non è adibita alle funzioni religiose domenicali, ma può accogliere i fedeli per piccoli momenti di preghiera , oltre che ospitare concerti occasionali.

 

3. Mercato vecchio

Il mercato vecchio coperto di Helsinki

Il mercato vecchio coperto

I cinnamon buns di Helsinki

I profumatissimi (e buonissimi!) cinnamon buns

Durante il vostro girovagare alla scoperta della città, non dimenticate di ritagliarvi un’oretta per un passaggio al mercato vecchio coperto (Vanha Kauppahalli), ottima sosta anche per un pranzo veloce presso una tavola calda senza spendere una fortuna. Dalla carne al pesce, dai formaggi ai pasticcini…qui potete assaggiare le specialità più autentiche della cucina finlandese: mi sento di consigliarvi le zuppe di pesce, le sfiziose tartine al salmone e i profumatissimi “cinnamon buns” (conchiglie di pasta sfoglia ripiene di farcitura alla cannella e cosparse di granella di zucchero, dolce tipico dei Paesi scandinavi). Con una tazza fumante di caffè in una mano e un cinnamon bun appena sfornato nell’altra, il vostro tour per la città di Helsinki assumerà tutto un altro sapore, in vero stile finlandese!

Al mercato vecchio potete inoltre trovare la prelibata carne di orso, di alce e di renna! Viene venduta in pratiche lattine comodissime da trasportare fino a casa e, perché no, da regalare a parenti e amici. Noi abbiamo riempito gli zaini!

 

4. Chiesa nella roccia

Una su tutte si aggiudica il titolo di chiesa più suggestiva della città: la chiesa nella roccia (Temppeliaukion Kirkko), dedicata al culto luterano. Scavata nella roccia, la luce riesce a filtrare all’interno attraverso l’anello in vetro che corre tutt’intorno alla grande cupola centrale in rame.

Veduta aerea della chiesa nella roccia ad Helsinki

Veduta aerea della chiesa nella roccia, riconoscibile dalla grande cupola verde

La chiesa nella roccia ad Helsinki

Chiesa nella roccia, vista interna. Credit: אלי שני [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)]

All’interno di questa chiesa hanno luogo non solo funzioni religiose ma anche concerti: sembra infatti che sia dotata di un’eccellente acustica dovuta proprio alla parete rocciosa in cui è inserita. A detta nostra, ma anche di guide molto più autorevoli di noi, è una delle chiese più affascinanti del mondo, tappa obbligatoria per chi mette piede per la prima volta a Helsinki. Dunque… non lasciatevela scappare!

 

5. Cattedrale di Helsinki

La Cattedrale di Helsinki, Tuomiokirkko

La Cattedrale di Helsinki, vista dalla Piazza del Senato

Piazza del Senato ad Helsinki

La Piazza del Senato al tramonto

La Cattedrale di Helsinki (Tuomiokirkko) è una delle dieci cattedrali della chiesa evangelica luterana della Finlandia. Presenta una pianta a croce greca, una grande cupola verde centrale e altre quattro cupole verdi più piccole ai lati, decorate con una miriade di stelle dorate. Si eleva maestosa sulla sommità della scalinata che la collega alla sottostante Piazza del Senato (Senaatinori), vero cuore della città detto anche “salotto della nazione” al cui centro si eleva l’imponente statua di Alessandro II di Russia.

Se la giornata è limpida e il cielo è terso, vi suggerisco di visitare questa piazza al calare del sole quando la cattedrale, stagliandosi sulle mille sfumature del tramonto, vi si presenterà nella sua veste più romantica. ♥

 

A questo link trovate il racconto della seconda parte del tour alla scoperta di Helsinki, così potete completare la lista delle 10 cose da vedere assolutamente in 2 giorni nella capitale finlandese!

 

Buono a sapersi

  • Secondo il rapporto delle Nazioni Unite “World Happiness Report 2019”, la Finlandia si conferma per il secondo anno consecutivo al primo posto nella classifica dei Paesi più felici al mondo! Tra i parametri presi in considerazione, oltre a prosperità economica, istruzione e salute, ci sono anche il livello di corruzione, la fiducia nelle istituzioni, la libertà individuale e la parità di genere.
  • Le chiese di Helsinki sono caratterizzate da un’architettura molto varia, come varie sono le religioni che si sono diffuse nel Paese: si trovano soprattutto chiese luterane, ma non mancano quelle ortodosse e cattoliche. La Finlandia, infatti, è stata dominata prima dalla Svezia, la cui religione principale è quella evangelico-luterana, e poi dalla Russia, dove la regione professata è quella ortodossa. Non c’è quindi da meravigliarsi se questo crocevia di dominazioni passate si riflette nello stile con cui oggi Helsinki si presenta ai nostri occhi, ossia come un punto d’incontro tra est e ovest.
  • Una particolarità che potreste osservare passeggiando per la città è che quasi ogni edificio, sia pubblico che privato, è dotato di un’asta porta bandiera. In Finlandia, infatti, si è soliti issare per le strade cittadine la bandiera a croce blu su campo bianco sia per le ricorrenze patriottiche, che in occasioni come la festa della mamma/del papà, o anche durante le elezioni. Al di là dei giorni di ostensione, rimangono comunque presenti e visibili le numerose aste, spoglie, disseminate per le vie della città. Fateci caso!
Bandiere finlandesi per le strade di Helsinki

Bandiere finlandesi a croce blu su campo bianco

 

ARTICOLO CORRELATO: Le 10 cose da vedere assolutamente ad Helsinki in 2 giorni (seconda parte)

 



Booking.com