C’è una gemma incastonata tra le Alpi svizzere di una bellezza autentica, un gioiello paesaggistico fuori dagli itinerari turistici più classici. Vi presento il Blausee, il piccolo lago blu, uno degli angoli in assoluto più affascinanti di tutta la Svizzera. Scoperto un po’ così per puro caso durante la mia permanenza in Svizzera, grazie ad uno dei tanti manifesti pubblicitari affissi lungo i binari della stazione di Lucerna che ogni mattina mi tenevano compagnia nell’attesa del treno per recarmi al lavoro, è diventato presto uno dei miei luoghi del cuore ♥

 

Informazioni pratiche

Il Blausee (lago blu) si trova in Svizzera nel cuore delle Alpi Bernesi, tra Frutigen e Kandersteg. Dista all’incirca 30 minuti in auto da Thun, 40 minuti da Interlaken e 50 minuti da Berna. Noi l’abbiamo esplorato durante il ponte del 25 aprile, agganciandoci una notte ad Interlaken e la successiva giornata a Berna, la capitale.

Il parco è aperto tutto l’anno, dalle 9 del mattino alle 9 di sera, salvo in occasione di particolari eventi privati organizzati sul posto (matrimoni, ad esempio). Prima di pianificare il vostro viaggio vi invito a consultare il sito ufficiale del parco dove trovate informazioni aggiornatissime circa giorni e orari di apertura, biglietti d’ingresso e soprattutto meteo locale!

Il lago blu Blausee in Svizzera nella natura

La natura è la vera protagonista al lago Blausee (così come in gran parte della Svizzera)

Il Blausee tra i laghi più belli della Svizzera

Un angolo di pace tra le Alpi Bernesi: questo è il Blausee

 

Storia e leggenda del Blausee, il lago blu

La storia del Blausee ci porta indietro di circa 50 mila anni, quando l’ultima glaciazione sommerse l’intera valle di Kandersteg e una forte slavina trascinò ghiaccio e grossi materiali rocciosi a valle. Solo dopo lo scioglimento del ghiaccio emersero diversi crateri e avvallamenti, alcuni dei quali vennero spazzati via dallo scorrere di fiumi e torrenti, mentre altri, come il Blausee, si sono preservati fino ai giorni nostri.

A dispetto di quanto si possa pensare, il lago non è alimentato dal fiume Kander – che scorre nelle immediate vicinanze – bensì dalle acque provenienti da una sorgente sotterranea, ricche di minerali che donano al lago il caratteristico colore turchese intenso. La temperatura dell’acqua non supera mai i 10°C in estate, mentre in inverno resta costante a 6°C, prevenendone il congelamento.

Come tutti i luoghi fiabeschi, anche questo è avvolto da una leggenda che vede come protagonista proprio il colore del lago. Si narra di una fanciulla dagli occhi azzurrissimi innamorata di un ragazzo con il quale era solita trascorrere molto tempo in questo luogo. Un giorno però il ragazzo morì improvvisamente. Da quel momento non passò notte senza che la giovane si recasse al Blausee per piangere il suo amato. Finché lei stessa, dopo qualche tempo, fu trovata morta nel lago. E pare fu proprio dalle sue lacrime che l’acqua assunse il colore azzurro intenso che vediamo oggi, come gli occhi della giovane fanciulla, in ricordo di un amore così forte da andare oltre la morte.

 

Esplorare il Blausee

Dopo aver percorso un breve sentiero boschivo che profuma di muschio fresco, il Blausee spunterà tra le fronde degli alberi regalandovi un panorama di una bellezza mozzafiato.

I boschi verdi in Svizzera al lago

Il verde dei boschi fa da cornice al turchese del lago

È tutta opera di Madre Natura che, con il lento scorrere del tempo, ha pennellato un quadro idilliaco in cui il verde dei boschi, incorniciato dal bianco delle cime innevate, si staglia sul turchese del lago.

Il lago Blausee in Svizzera tra le Alpi Bernesi

Idilliaco il paesaggio che fa da scrigno al Blausee

Il lago è piccolino ed esplorabile tranquillamente a piedi grazie ad un facile sentiero che corre tutt’intorno. Vale comunque la pena di sfruttare anche il breve giro in barca incluso nel biglietto d’ingresso per ammirare a 360° la natura incontaminata di questo lago alpino. Un simpatico orologio posto a riva vi indicherà l’orario di partenza del prossimo giro.

Il parco del Blausee in Svizzera in barca

Qui l’unico rumore è quello prodotto da una barca a remi che solca dolcemente le placide acque del lago

Giro in barca a remi sul Blausee

Non esiste modo migliore per scoprire i segreti del Blausee se non con un giro in barca

Salirete a bordo di una romantica barchetta a remi con il fondo in vetro trasparente attraverso il quale potrete osservare il fondale del lago e una moltitudine di trote… fateci caso! Nel frattempo il traghettatore vi cullerà narrandovi, nel dialetto locale, la romantica leggenda che aleggia sul Blausee e che vede come protagonista la fanciulla dagli occhi blu. Vi indicherà inoltre il punto esatto, sul fondale del lago, dove giace l’affascinante statua sommersa scolpita dall’artista Raphael Fuchs. L’opera, simboleggiando il dramma della giovane donna, ci invita a rialzarci sempre in piedi mettendo da parte dolore e tristezza legati al nostro passato, per guardare avanti abbracciando ogni nuovo giorno che ci viene donato.

La statua di fanciulla del Blausee

La statua sommersa della leggendaria fanciulla giace sul fondo del Blausee, accarezzata dalle trote del lago

Una passeggiata attorno al Blausee

La piacevole passeggiata attorno al lago conduce a punti panoramici dove godere di una vista privilegiata sulla scultura sommersa

Al termine del giro vi consiglio di completare la piacevole passeggiata a piedi attorno al lago per godervi la tranquillità e la natura incontaminata che vi circonderanno. Attraverserete una passerella in legno che merita una sosta per osservare dall’alto la statua della fanciulla inginocchiata sul fondale con lo sguardo rivolto verso il cielo, avvolta da un manto turchese e accarezzata dalle trote che vivono nel Blausee. Sul fondo del lago un intreccio di tronchi fa da trama a questo luogo incantato.

Il colore turchese del lago Blausee in Svizzera

Intreccio di tronchi sul fondale del lago Blausee

Il piccolo lago blu del Blausee

In lontananza, il bar-ristorante e l’hotel del parco Blausee

Tutt’intorno, un parco naturale di 20 ettari circonda il lago. Il sito è attrezzato con aree picnic e barbecue ed è dotato di un bar-ristorante con terrazza panoramica e di un Hotel & SPA.

Noi abbiamo lasciato il lago verso tardo pomeriggio perché volevamo raggiungere Interlaken per cena, tuttavia dev’essere un luogo ricco di fascino anche alla sera grazie ad una suggestiva illuminazione notturna (se doveste fermarvi oltre il tramonto, fatemi sapere le vostre impressioni!).

 

L’allevamento biologico di trote del Blausee

Molto interessante ed educativo sia per grandi che per piccini è l’allevamento biologico di trote nei pressi del lago, liberamente aperto al pubblico, dove è possibile avvicinarsi al mondo della pescicoltura alpina e conoscere più da vicino la trota iridea – nota anche come trota arcobaleno o trota salmonata.

Le trote crescono all’interno di una serie di vasche alimentate da acqua purissima (è acqua di sorgente montana ricca di minerali) e freschissima (in estate non supera mai i 10°C), condizioni queste ideali per offrire pesci dalle carni particolarmente sode e gustose, al pari delle trote di torrente.

L'allevamento di trote del Blausee

L’area del parco dedicata all’allevamento biologico di trote

Le trote allevate presso il Blausee in Svizzera

Le vasche per l’allevamento della trota iridea caratteristica del lago Blausee

Le trote allevate qui vivono lontane dallo stress in grandi vasche con aree ombreggiate e zone di ristagno dove possono riposare. Crescono alla stessa velocità consentita in natura, lentamente. La bassa densità di allevamento e il periodo di riproduzione di 18 mesi si riflettono in un prodotto naturale di ottima qualità.

La filosofia abbracciata in questo allevamento, “la qualità prima della quantità”, rende la trota del Blausee una specialità molto apprezzata in tutta la regione, oltre ad elevarla a protagonista assoluta tra i manicaretti preparati presso il ristorante del lago… naturalmente a km 0. Da provare!

Il colore del Blausee, il lago blu

Un ultimo sguardo alle acque turchesi del Blausee prima di prendere la strada verso Berna

Dal Blausee è tutto. Spero di avere solleticato in voi la curiosità verso una nuova destinazione autentica e insolita, com’è nello spirito di questo blog. Alla prossima ♥